Guida Firenze: luoghi da visitare

ponte-vecchio-firenze

Inspiegabile descrivere a parole la bellezza di Firenze: i suoi palazzi, il centro storico, le chiese. E quella storia che parla con le voci dei Medici, con la dolcezza di Raffaello, l’intelligenza di Leonardo.

Conosciuta come la Culla del Rinascimento, Firenze ha mantenuto nel tempo il suo splendore. Agli occhi del turista si mostra con quella capricciosità tipica di chi sa di valere per quello che è, e per questo si fa desiderare. Non c’è posto al mondo uguale a Firenze. Qui è nata la lingua italiana, qui Dante ha trovato ispirazione per la sua Divina Commedia, qui tra assalti e saccheggi si è costruita parte della storia italiana e sempre qui dimora quella parte dell’Italia che tutto il mondo apprezza, l’Italia dell’arte e della cultura.

Firenze è capoluogo della Toscana, il suo primo insediamento risale al X secolo a.C. quando alcuni gruppi di origine villanoviana si insediarono lungo l’Arno. Fu poi il turno degli Etruschi, discesi da Fiesole. Divenne di seguito colonia romana. Intorno all’anno mille fu Comune e iniziò la sua espansione nei territori circostanti. Dal X al XII secolo sorsero importanti chiese e venne costruita una nuova cerchia di mura a nord del fiume Arno. Nel XIII-XIV secolo i monaci cistercensi importarono dalla Francia lo stile gotico e su di questo furono costruiti molti edifici e la stessa chiesa S. Maria Novella.

Nel Rinascimento la città si trasforma e opere di artisti del calibro di Brunelleschi fanno bella mostra nella già stupenda Firenze. L’elenco di pittori, scultori e architetti che hanno lasciato il segno è lungo, tra loro Donatello, Masaccio, Michelangelo. Tutti hanno contribuito a rendere unica una città che in ogni angolo, in ogni scorcio e in ogni minuscola porzione offre all’occhio di un turista curioso opere dal valore inestimabile.

Nessuna città al mondo ha tante cose da offrire come la preziosa Firenze.

Guida alla città di Firenze

Vota Guida di CiaoBellaItalia

Commenti

commenti

Lascia un commento