Certosa di San Martino

Una visita alla Certosa di San Martino è una tappa obbligatoria per chi arriva a Napoli, la vista sul Golfo e del Vesuvio è mozzafiato. La Certosa è uno splendido esempio di architettura e arte barocca. È situata sulla collina del Vomero, dichiarata nel 2010 monumento nazionale, e nei pressi del Castel Sant’Elmo. Ospita il Museo nazionale di San Martino. Iniziata nel 1325 per volere di Carlo d’Angiò. Qui ci lavorarono Tino di Caimano e Francesco di Vito. La veste gotica iniziale subì però dei cambiamenti tra il XV e il XVI secolo. In questo periodo fu ampliata e trasformata. Nel corso del ‘600 l’artista Cosimo Fanzago riadattò la ristrutturazione in stile barocco.

La Certosa è un complesso di edifici tra cui la Chiesa, tipica barocca, con le sue decorazioni ad intarsio di pietre dure sul portale d’ingresso. La navata centrale presenta uno splendido pavimento su disegno di Presti e le volte sono state affrescate da G. Lanfranco. Il Chiostro grande, risalente al 1300 e riprogettato dal Dosio nel 1500, presenta un classico porticato ad arcate su colonne lisce. Il Chiostro dei Procuratori con al centro un pozzo decorato da mascheroni, opera di Felice de Felice, è attualmente l’accesso ai giardini e alle sale del Museo Nazionale.

Orario visite
Apertura: tutti i giorni h 8.30-19.30
Chiusura: il mercoledì
Costo biglietto: 6€ intero; 3€ prezzo ridotto
Gratuito: ogni prima domenica del mese per tutti i visitatori

Come raggiungere il sito
Funicolare di Montesanto, fermata Vomero
Funicolare centrale, fermata Vomero
Funicolare di Chiaia, fermata Vomero
Autobus v1, Piazzale San Martino
www.anm.it

Vota Guida di CiaoBellaItalia

Commenti

commenti

Leave a comment