Lago Maggiore, le principali città da vedere

La prima città che incontriamo è Arona, piccola e accogliente, molto legata alle vicende storiche del Ducato di Milano e ai conti Borromeo. Nasce come borgo di pescatori, i Visconti poi la trasformarono in roccaforte di difesa. Romantica con un lungolago raffinato e ben tenuto. È un piccolo gioiello, una bomboniera di eleganza e ricercatezza. Si può fare shopping lungo le strade del centro storico, prendere un aperitivo nei tanti localini vista lago e spesso, soprattutto in estate, è facile imbattersi in qualche evento all’aperto, organizzato dalle diverse associazioni locali per festeggiare la bella stagione.

La principale attrazione della città è la celebre statua di San Carlo Borromeo, meglio conosciuta come il Sancarlone. Si tratta di una statua alta oltre 30 metri, costruita sul Sacro Monte di San Carlo. I lavori iniziarono nel 1624 e terminarono nel 1698. L’opera doveva far parte di un progetto molto più complesso che prevedeva la costruzione anche di 15 cappelle, ognuna raffigurante episodi della vita del santo. Le cappelle non furono mai ultimate, ad oggi sono state realizzate soltanto tre. La statua è visitabile, dall’interno si sale lungo alcune scale e si arriva fino alla testa. Da quella altezza è possibile godere di uno splendido panorama sia sulla riviera piemontese che lombarda.

La Rocca di Arona è una fortezza che accolse, nell’XI secolo, i vescovi di Milano in fuga. La fortezza passò nelle mani dei Borromeo e nell’800 l’esercito napoleonico ne distrusse buona parte. Dopo un periodo molto lungo di abbandono e degrado è stata finalmente restituita alla città. Da vedere la chiesa S. Graziano, sull’omonima piazza, la Collegiata con il suo splendido campanile romanico, la chiesa di S. Maria di Loreto, la chiesa di San Giuseppe, di origini quattrocentesche, la chiesa dei Santi Anna e Gioacchino sul Corso Cavour. Per gli appassionati di parchi, il parco dei lagoni di Mercurago merita una visita. Interessante è il Museo mineralogico di Arona, ad ingresso libero ed aperto da sabato e domenica dalle ore 15.30 alle ore 18.30.

Info
Rocca di Arona: è visitabile nel periodo da 14 marzo al 30 aprile ogni giorno, tranne il lunedì, dalle 10.00 fino alle 19.00.
Statua di San Carlo: è visitabile dal 1° gennaio al 30 solo di sabato e di domenica (9.00-12.30/14.00-16.30); da marzo al 28 settembre tutti i giorni (9.00-12.20/14.00-18.15); dal 29 settembre al 25 ottobre solo di sabato e domenica (9.00-12.30//14.00-18.15); fino al 31 dicembre solo il fine settimana (9.00-12.30/14.00-16.30).
http://www.comune.arona.no.it/

È associata al famoso premio di narrativa, ma Stresa è una città turistica di importanza internazionale. Sorge al centro del Lago Maggiore in una posizione invidiabile e panoramica. Le isole Borromee sono ad un passo dalla sua sponde e in estate fare una passeggiata sul suo lungolago è rinfrescante e rigenerante. È ricca di ville e giardini che la impreziosiscono fino a farla diventare la vera perla del Lago Maggiore. Fra queste ricordiamo la Villa Ducale, una delle ville più antiche della città, dimora del filosofo presbiteriano Antonio Rosmini e sede del Centro Internazionale di Studi Rosminiani. Ospita anche il museo dedicato all’abate.

Da Stresa partono i traghetti per le isole Borromee dove ammirare i giardini all’italiana e i giardini botanici. L’Isola Bella ospita il palazzo e il giardino Borromeo. La costruzione iniziò nel 1670 e ha portato alla nascita di uno dei più bei giardini d’Italia, ricco di piante e fiori rari, terrazze e ristorantini lungo l’isolotto. L’Isola dei Pescatori è al centro del golfo. Piccola e accogliente con le sue strade minute, i vicoletti e i vecchi palazzi che affacciano sul lago. Qui si mangia pesce di lago molto buono. Fanno da contorno negozi artigianali e di souvenir. L’Isola Madre è invece la più grande delle isole Borromee. Famoso è il suo giardino, allo stesso tempo incanto per gli occhi e per il cuore. Qui sono coltivati, oltre alle piante tipiche della zona, molti fiori esotici. Vivono specie animali quali il pavone bianco, pappagalli e fagiani. Da visitare l’antico palazzo con arredi di Casa Borromeo, la Cappella Borromeo, il salotto veneziano, il teatrino con le marionette e gli oggetti di porcellana, emblema del fasto di un tempo.

Info
Villa Ducale: è visitabile tutti i giorni, ad esclusione del sabato e della domenica (9.00-11.45/15.00-17.45).
Isola Bella (palazzo Borromeo e giardino): 15€ biglietto intero, 8.50€ ridotto
Isola Madre (palazzo e giardino): 12€ biglietto intero, 6.50€ ridotto
http://www.comune.stresa.vb.it/

Angera è una tranquilla cittadina sulla sponda sud orientale del Lago Maggiore. Famosa per la Rocca Borromea e la produzione di un’ottima grappa. La Rocca d’Angera domina dall’alto il piccolo borgo e sovrasta maestosa chi alza gli occhi per ammirarla. Di proprietà dei Visconti, fu poi acquisita dai Borromeo, attuali proprietari. Ospita una rara collezione di maioliche: oltre 300 pezzi di manifattura olandese, italiana, tedesca e francese. Invidiabile il suo museo dedicato alle bambole e al giocattolo e il bellissimo giardino medievale.

Info
Rocca di Angera: è visitabile previa prenotazione, il costo del biglietto è di 9€ intero e 5,50€ ridotto.
http://www.comune.angera.va.it/

Pallanza è un antico borgo di origine romana, famoso per i giardini botanici di Villa Taranto, il cui patrimonio comprende 1000 piante non autoctone e 20.000 varietà e specie di particolare importanza. Da vedere, nel centro storico, la chiesa Santa Maria Assunta che conserva, al suo interno, la cappa purpurea di San Carlo Borromeo.

Info
I giardini sono aperti al pubblico tutti i giorni, dalle 8.30 alle 18.30. Ottobre e Novembre dalle 9.00 alle 16.00. Il costo del biglietto è di 10€ intero e 5.50€ ridotto. È consentito l’accesso con i cani purché muniti di guinzaglio.
Villa Taranto è visitabile tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 8.30 alle 18.30. Ottobre e novembre dalle 9.00 alle 16.00. Biglietto: 10€  intero, 5.50€ ridotto.
Tel. 0323 404555 (biglietteria)
www.villataranto.it

Vota Guida di CiaoBellaItalia

Commenti

commenti

Lascia un commento