Napoli Sotterranea

C’è una Napoli fatta di cunicoli e corridoi stretti. Acquedotti e gallerie sotterranee. Di volte nella roccia e di scale di pietra. Una Napoli che vive di notte, quando scende la luce e solo la luna indora le mura. In quella Napoli, sotto la stessa Napoli, si nasconde una città da scoprire. Una città scavata dall’uomo per ripararsi da tutto ciò che succede a oltre 40 metri sopra la sua testa. In quell’altra città, quella fatta di palazzi e bassi. Di voci e caos. Di mare e di sole.

Giù, nella città di tufo giallo, esiste Napoli Sotterranea, un mondo inesplorato dove regna la pace e il silenzio. Perché giù, nelle viscere della terra, la leggenda narra di strani fenomeni che accompagnano i visitatori. Accolti da indicibile stupore di fronte ad una storia lunga 2400 anni.

Un percorso che si snoda fra cave di tufo e acquedotti romani. Tra tunnel borbonici e ricoveri antiaerei. Non è difficile pensare a cosa succedesse laggiù durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Quelle scritte, ancora impresse nella nuda roccia, di amori e di amanti, ci fanno capire quanto sia passionale questo popolo, che proprio nelle difficoltà riesce ad esprimere la parte più bella del proprio carattere. E ancora, inneggiamenti di vittoria e parole di scherno, immortalate per sempre, verso chi quella guerra l’aveva voluta a tutti i costi, e con tutti gli onori, morti compresi.

All’interno di Napoli sotterranea c’è molto di più di un percorso da visitare. Si tratta di un mondo da scoprire. Un mondo fatto di storia e di storie. Di leggende e di verità. Un mondo dove la ragione non può entrare e se lo fa cammina in punta di piedi.

Orario visite
Dal Lunedì alla Domenica visite guidate ogni ora a partire dalle ore 10.00
Ultimo ingresso ore 18.00
Giovedì sera alle ore 21.00
info@napolisotterranea.org
www.napolisotterranea.org

Come raggiungere il sito
Metro: linea 1 in direzione Piscinola, fermata Dante
Bus R4 direzione Ospedale Cardarelli, fermata Piazza Dante (IV fermata)
www.anm.it

Vota Guida di CiaoBellaItalia

Commenti

commenti

Lascia un commento